Italiano
Italiano
Valiant TMS provides a case study on Stratasys Origin One 3D printer.
Case Study

Valiant TMS resta al passo con le esigenze dei clienti grazie a Origin One

aprile 25, 2023
Case study from Valiant TMS, featuring the Origin One 3D printer.

Case study: Origin One soddisfa le richieste dei clienti per Valiant TMS

Non basta essere compiacenti per ottenere il premio di fornitore dell'anno dalle più prestigiose aziende automobilistiche e aerospaziali. E società come Ford, Boeing e General Motors non lo concedono a chiunque. Questi premi vengono assegnati per un buon motivo e Valiant TMS ne è stata più volte destinataria. Se il nome non vi è familiare, non c'è da sorprendersi: è piuttosto comune quando si tratta di fornitori di grandi OEM. Ma a dispetto dell'anonimato, Valiant TMS è un partner invisibile essenziale, che fornisce soluzioni intelligenti di automazione industriale ad aziende che producono automobili, aerei e macchinari fuoristrada.

"Il vantaggio più grande che la stampa 3D ha apportato a Valiant TMS è l'allineamento con il cliente. I nostri clienti hanno adattato la produzione additiva affiancandola ai processi tradizionali di fabbricazione dei prodotti".

La produzione additiva ha offerto i migliori risultati

Essere fornitore leader di sistemi intelligenti di automazione della produzione per le maggiori aziende manifatturiere significa agire nel modo giusto per mantenere e far crescere questi rapporti commerciali. Questo vuol dire fornire regolarmente prodotti di alto valore e migliorare costantemente. Per raggiungere questo obiettivo, Valiant TMS utilizza la tecnologia di produzione additiva (AM). L'azienda ha istituito il Valiant TMS Additive Manufacturing Lab, che funge da centro di eccellenza di AM. Serve i clienti fornendo alternative migliori, come utensili e pezzi di ricambio ottimizzati che apportano vantaggi significativi.

 

Un esempio di come la produzione additiva aiuta a fornire soluzioni

Valiant TMS ha sfruttato la natura digitale dell'AM per evadere l'ordine di un cliente che superava le capacità della sua stampante locale. Collaborando con TriMech, un fornitore di soluzioni di stampa 3D che si trova a 650 km di distanza, Valiant TMS ha condiviso le informazioni sui file dei pezzi richiesti e insieme li hanno prodotti rispettando gli stessi standard. La collaborazione è un'importante dimostrazione della capacità di produzione diffusa dell'AM.

"Questo ci ha permesso di battere altri operatori sul mercato e di produrre quantità maggiori utilizzando la rete con il nostro fornitore di attrezzature, per essere in grado di produrre per il nostro cliente", - Pete Naysmith, Responsabile di pezzi di ricambio e servizi vendibili di Valiant TMS.

3D printed main bracket, made with Loctite 3D 3172 resin in the Origin One 3D printer.

Passaggio da FDM a Origin One

Da quando è stato fondato il laboratorio di produzione additiva, Valiant TMS ha fornito ai clienti soluzioni di fabbricazione che utilizzano l'AM a base di metalli e polimeri, tra cui la tecnologia FDM®. Tra le altre applicazioni, Valiant TMS utilizza la FDM per produrre attrezzaggi che resistono bene nell'ambiente di un reparto di produzione. Tuttavia, dal momento che alcuni di questi attrezzi sono utilizzati da operatori, Valiant TMS ha valutato la possibilità di andare oltre la tecnologia FDM adottando soluzioni di fabbricazione additiva a base di fotopolimeri per ottenere finiture superficiali più levigate e quindi più confortevoli per l'utente. Dopo aver esaminato diverse possibilità, Valiant TMS ha selezionato la stampante Stratasys Origin One™, che utilizza un'evoluzione della tecnologia DLP (Digital Light Processing).

Ecco come Valiant TMS ha sfruttato la sua stampante 3D Origin One

Adrian Pop, referente per la fabbricazione additiva alla Valiant TMS, ha fornito un esempio di come è stata sfruttata la Origin One per realizzare l'impugnatura di un attrezzo di grandi dimensioni utilizzato nell'industria automobilistica. Come spiega Pop, l'operatore adopera l'utensile per otto ore al giorno, quindi l'ergonomia assume un ruolo importante, anche in termini di peso e finitura. "Il peso è un fattore importante negli utensili manuali. Abbiamo creato questo pezzo utilizzando la 3172 (Loctite® 3D), che è una resina con un'elevata resistenza agli urti. Assicura una buona finitura delle superfici”, ha aggiunto. È un altro dei motivi per cui la Origin One piace alle aziende manifatturiere: oltre a garantire una finitura simile a quella dello stampaggio a iniezione, supporta un'ampia gamma di fotopolimeri. 

La velocità di stampa è un'altra caratteristica di Origin One, un vantaggio fondamentale per soddisfare le aspettative dei clienti. "Con un sistema di produzione tradizionale ci vogliono due giorni per fabbricare questo pezzo utilizzando una macchina CNC a cinque assi e un operatore", ha proseguito Pop. "Con la fabbricazione additiva possiamo produrlo nel giro di cinque ore". E la configurazione e la post-lavorazione sono incluse. 

Molte di queste applicazioni si riducono alla produzione di un unico pezzo e per questo l'AM rappresenta la soluzione perfetta. Riferendosi all'attività svolta nel laboratorio AM, Pop spiega: "Qui non produciamo in serie. Tutto si incentra sugli attrezzaggi che variano da un progetto all'altro. Un altro vantaggio dell'utilizzo della produzione additiva al posto della manifattura tradizionale è la possibilità di ottenere ogni pezzo con un costo significativamente inferiore rispetto alla lavorazione a macchina tradizionale".

 

Funzionalità di stampa 3D di Origin One per Valiant TMS

vjYkRyTxn7RfHxRNbSUpyY
A main bracket Valiant TMS printed, shown with embossed 3D printing.

Allinearsi con i clienti per soddisfarne le esigenze

Valiant TMS ha adottato la produzione additiva dopo aver notato che i suoi clienti stavano già investendo in questa tecnologia. Per mantenere la propria rilevanza, Valiant TMS ha deciso di integrare l'AM nelle sue capacità di produzione e assistenza.

"Il vantaggio più grande che la stampa 3D ha apportato a Valiant TMS è l'allineamento con il cliente. I nostri clienti hanno adattato la produzione additiva affiancandola ai processi tradizionali di fabbricazione dei prodotti", afferma Naysmith. Ritiene che questa strategia sia sensata, dal momento che se Valiant TMS non fornisse capacità e ricambi AM ai propri clienti, ci sarebbe qualcun altro pronto a farlo.

"Durante la fase di ricerca nel campo delle tecnologie additive, abbiamo inizialmente preso in considerazione diverse aziende, ma alla fine abbiamo scelto Stratasys perché i nostri clienti si erano già affidati a Stratasys. E in definitiva, entrare in questo settore con Stratasys ci ha permesso di allinearci con i nostri clienti".

Scarica il case study

Scopri come Valiant TMS utilizza la più recente tecnologia di produzione additiva per fornire regolarmente prodotti e soluzioni di alto valore ai propri clienti.

Case Study PDF

Related Content

Automation Manufacturing

Webinar-on-demand: Il futuro è alle porte: tendenze dell'automazione e della stampa 3D

Tendenze dell'automazione e della stampa 3D: Scopri come le innovazioni nella produzione additiva, nell'automazione e nella robotica possono essere utili alla tua azienda.

Scopri di più
Origin One

Stampare in 3D con la tecnologia P3 DLP: come funziona, applicazioni, un caso reale

Stampare in 3D con la tecnologia P3 DLP di Stratasys: come funziona, applicazioni, un caso reale.

Scopri di più
Footwear being manufactured.

La trasformazione della produzione di calzature

Learn how ECCO adopted the direct injection process to improve footwear manufacturing and selected the Origin One 3D printer. Origin One’s surface quality, print speed, accuracy, and ability to print large cross-sections stood out from the alternative solutions which ECCO tested. In addition, Origin works with leading resin partners to develop next-generation materials, which were also critical to ECCO’s needs. ECCO started working with the Origin team in late 2018.

Scopri di più
Automation Manufacturing

Tendenze dell'automazione e della stampa 3D: Scopri come le innovazioni nella produzione additiva, nell'automazione e nella robotica possono essere utili alla tua azienda.

Origin One

Stampare in 3D con la tecnologia P3 DLP di Stratasys: come funziona, applicazioni, un caso reale.

Footwear being manufactured.

Learn how ECCO adopted the direct injection process to improve footwear manufacturing and selected the Origin One 3D printer. Origin One’s surface quality, print speed, accuracy, and ability to print large cross-sections stood out from the alternative solutions which ECCO tested. In addition, Origin works with leading resin partners to develop next-generation materials, which were also critical to ECCO’s needs. ECCO started working with the Origin team in late 2018.