Close
Quadpack prototype

Fondata nel 2003, Quadpack Industries progetta e produce a livello mondiale soluzioni di confezionamento personalizzate per il settore della cosmetica, inclusi il make-up, i profumi e i prodotti per la cura della pelle. L'azienda ha potenziato il team di progettazione creando il reparto di Design e tecnologie avanzate dopo aver adottato, qualche anno fa, la stampa 3D con la serie J di Stratasys. Diventato parte dell'attuale reparto di Sviluppo del mercato, design e R&S, il team continua a progredire nello sviluppo di nuovi prodotti e design.

 

"Alla Quadpack vogliamo dare ai nostri clienti la possibilità di visualizzare e creare design di packaging attraenti e lussuosi che generino il massimo interesse nei confronti del prodotto", ha detto Jeremy Garrard, Direttore di sviluppo del mercato, design e R&S di Quadpack Industries. "Le esigenze dei nostri clienti sono in continua crescita e questo ci obbliga a migliorare costantemente il processo di sviluppo del prodotto per essere sicuri di soddisfarne le aspettative. Già diversi anni fa siamo stati in grado di anticipare la tendenza investendo nella tecnologia di stampa 3D PolyJet di Stratasys e siamo sempre alla ricerca di modi nuovi e migliori per progettare e sviluppare prodotti che vadano oltre il semplice involucro, combinando più materiali e colori per ottenere un realismo senza precedenti".

“Se vogliamo essere i migliori nel nostro campo, dobbiamo essere in grado di testare nuove soluzioni e di innovare liberamente, in modo facile ed efficiente. La J850 Prime ci offre prestazioni uniche in termini di colori, materiali ed efficienza complessiva, accelerando ulteriormente le prime fasi di progettazione e sviluppo.”
Jeremy Garrard, Direttore di sviluppo del mercato, design e R&S, Quadpack Industries
Tube prototype sanding Quadpack

Dopo il successo dell'implementazione della tecnologia con la serie J, Quadpack ha voluto continuare a collaborare con Tri Tech 3D, partner locale di Stratasys, acquistando una stampante 3D Stratasys J850 Prime. Parte della serie J-8 di Stratasys, la J850 Prime è l'unica stampante 3D multi-materiale a colori al mondo. Con questo investimento, l'azienda ha aumentato la capacità del reparto di accelerare e migliorare la qualità complessiva del design di prodotto.

 

"Siamo rimasti molto colpiti dalla nostra prima stampante 3D serie J e da come sia riuscita a incrementare sia la nostra velocità sia la flessibilità nella produzione di modelli di alta qualità, quindi la decisione di acquistare il sistema J850™ Prime di nuova generazione non è stata sicuramente una scelta avventata", ha spiegato Garrard. "Se vogliamo essere i migliori nel nostro campo, dobbiamo essere in grado di innovare e testare nuove soluzioni liberamente, in modo facile ed efficiente. La J850 Prime ci offre prestazioni uniche in termini di colori, materiali ed efficienza complessiva, accelerando ulteriormente le prime fasi di progettazione e sviluppo.

 

"Questo significa che possiamo trasformare le idee in prodotti commerciabili molto più velocemente, usufruendo così di maggiore flessibilità, di valore aggiunto e di un vantaggio competitivo essenziale. Per quanto ne sappiamo, al momento siamo l'unico fornitore di packaging di prodotti cosmetici a disporre di questa funzionalità avanzata", ha aggiunto.

Flessibilità di progettazione durante tutte le fasi sviluppo del prodotto

La J850 Prime ha avuto un effetto positivo immediato arricchendo il catalogo QLine di Quadpack di nuove referenze. Inoltre, la grande quantità di progetti personalizzati che il team di design sviluppa per i clienti richiede adattabilità e spesso con tempi di lavorazione ridotti. La possibilità di visualizzare un campione in una fase precoce risulta essenziale da questo punto di vista, in quanto i modelli 3D di alta qualità limitano la necessità di ulteriori prototipi, con un notevole risparmio in termini di costi e di tempo.

 

"Grazie ai modelli ultra-realistici i clienti possono toccare con mano la nostra idea, permettendoci di accelerare il processo decisionale. Siamo molto distanti dai banali modelli completamente bianchi che producevamo prima della stampa 3D: oggi le possibilità sono infinite", ha proseguito Garrard. "Al di là del lavoro che svolgiamo per il catalogo QLine e per i nostri clienti, i modelli che produciamo contribuiscono a influenzare e ispirare il settore. Ad esempio, abbiamo stampato più di 500 pezzi per #QPPackfuture, il nostro rapporto annuale sulle tendenze, in cui il team presenta la sua visione del futuro del packaging per la cosmetica, corredandola di una gran quantità di campioni".

Quadpack hero image.
Stampato in 3D a colori con la J850.

Visualizzazione avanzata di materiali e colori per i clienti

Il fattore determinante per l'ulteriore investimento nella tecnologia PolyJet di Stratasys è stata la nuova e migliorata versatilità della J850 Prime con materiali e colori che possono essere ottenuti in un unico ciclo di stampa, con un notevole risparmio di tempo e costi. La stampa 3D di modelli di alta qualità ha consentito a Quadpack un risparmio dell'80-90% sui costi di campionatura, dato che in precedenza i campioni 3D venivano commissionati in outsourcing. Ha anche ridotto il tempo necessario per mostrare a un cliente un campione stampato in 3D a colori e decorato: quello che prima richiedeva mesi adesso può essere consegnato in una sola settimana, compresa la spedizione. I materiali PolyJet, compresi VeroUltraClear™ e i nuovi VeroUltra™ White e Black opachi, così come DraftGrey™, vengono largamente utilizzati da Quadpack per affrontare diversi aspetti del processo di progettazione e prototipazione.

 

Il nuovo VeroUltraClear™ è in grado di fornire modelli con un alto grado di trasparenza e dettaglio riproducendo l'aspetto del vetro. Il materiale simula l'acrilico, ottenendo il 95% di trasmissione della luce ed è efficace nell'aiutare il team di progettazione di Quadpack a visualizzare le caratteristiche interne e a creare modelli concettuali per la verifica del design delle parti trasparenti.

“L'industria del packaging per la cosmesi usa molto vetro e materiali di grande trasparenza. Avere la possibilità di ricreare componenti simili al vetro in fase di prototipazione è di grande aiuto per visualizzare un prodotto e migliorare la qualità dei nostri progetti finali. Per esempio, adesso riusciamo a produrre prototipi di bottigliette di smalto per le unghie nel materiale VeroUltraClear che a occhio nudo sono a malapena distinguibili dal prodotto finale. La possibilità di presentare questi modelli sia ai clienti potenziali che a quelli già esistenti rappresenta un'autentica svolta per la nostra attività commerciale, perché ci dischiude opportunità significative in una vasta porzione di mercato.”
Oliver Drew, designer di Quadpack Industries
Quadpack computer prototype
Per aiutare Quadpack a fare fronte alle scadenze ravvicinate tipiche dell'industria cosmetica, il team impiega il materiale di modellazione concettuale Super High Speed Draft Grey di Stratasys per stampare i primi prototipi in modo veloce ed economico. Questo materiale viene adoperato per la stampa a velocità molto elevate, riducendo di ore il tempo necessario e lasciando un margine più ampio per apportare eventuali modifiche prima di stampare il pezzo finale a colori. Questo ha consentito di ridurre significativamente il tempo complessivo di sviluppo del progetto.
Quadpack packaging printer.

Razionalizzazione del flusso di lavoro di progettazione

Per snellire ulteriormente il flusso di lavoro di progettazione, Quadpack sta anche utilizzando il software di rendering 3D KeyShot® 10, che adesso è in dotazione standard sulle stampanti della serie J8. Usando KeyShot® 10 da oltre un anno, il software è diventato parte integrante del flusso di lavoro del team di progettazione, grazie anche alla sua capacità di supportare il nuovo formato di file 3MF, un miglioramento significativo rispetto ai precedenti file STL, OBJ e VRML.

 

"KeyShot® 10 permette ai nostri progetti di prendere vita", ha dichiarato Drew. "Con l'ultimo aggiornamento, diversi processi sono stati raggruppati in uno solo, con la possibilità di esportare i dati 3D senza soluzione di continuità in GrabCAD Print. Quello che si vede in KeyShot® 10 è esattamente quello che si ottiene una volta che il campione viene fisicamente stampato. La cosa fantastica è che questo nuovo flusso di lavoro facile e intuitivo per l'applicazione di texture e decorazioni a un modello 3D ha ridotto di ore quello che prima era un processo che richiedeva molto tempo".

Scarica il caso di studio
Scarica