Close

Victoria University of Wellington

In Nuova Zelanda, la parola "tutū" significa agitarsi o trafficare con le mani in modo da imparare con le mani. Per la Victoria University of Wellington (VUW), la stampa 3D è uno strumento di istruzione eccezionale per il "tutū", che aiuta gli studenti di molte discipline a comprendere teorie complesse e a prepararsi al mondo del lavoro.

"Da tempo la progettazione industriale utilizza la tecnologia di stampa 3D per realizzare prototipi di prodotti che saranno prodotti in massa utilizzando i metodi di ingegneria meccanica tradizionali", ha affermato Ross Stevens, direttore del programma del dipartimento di progettazione industriale dell'università. "Con la crescita della mia esperienza nei processi di stampa 3D, mi sono interessato molto nella capacità della stampante di creare oggetti che in genere non era possibile creare. Tale cambiamento ha portato a oggetti intricati e diversi tra loro, frutto più della bioingegneria che dall'ingegneria meccanica".


Scarica
Dynamic tendrils and multi-colored sea creature were 3D printed on a Connex.

Filamenti dinamici e creature marine multicolori sono stati stampati in 3D su una Connex.

"Con la crescita della mia esperienza nei processi di stampa 3D, mi sono interessato molto nella capacità della stampante di creare oggetti che in genere non era possibile creare. Tale cambiamento ha portato a oggetti intricati e diversi tra loro, frutto più della bioingegneria che dall'ingegneria meccanica".

Ross Stevens, Victoria University of Wellington