Close

Creazione di un sistema di somministrazione dei farmaci avanzato a velocità mozzafiato.

La creazione di dispositivi medici innovativi in grado di risolvere sfide cliniche insoddisfatte è sempre un'attività formidabile. Se si aggiungono i vincoli estremi relativi al tempo e la necessità di inventare un approccio completamente nuovo per la somministrazione dei farmaci si potrà comprendere la pressione che hanno dovuto subire i giovani imprenditori della startup di tecnologia medica Syqe Medical.

Il loro primo progetto è stato la creazione di un sistema di somministrazione dei farmaci che consentisse ai pazienti affetti da dolore neuropatico estremo di utilizzare, per la prima volta, dosi di cannabis controllate con precisione per ricevere sollievo e al tempo stesso evitare reazioni fisiche indesiderate. "Si tratta di un dolore molto resistente a numerosi trattamenti disponibili. La cannabis funziona nel ridurre questo tipo di dolore", ha spiegato il professor Elon Eisenberg M.D., direttore del Pain Research, RAMBAM Medical Center di Haifa, Israele. "Il problema è che finora non esisteva un modo quantificabile e prevedibile di prescrivere l'uso medico della cannabis".


Scarica

Itay Kurgan, capo della progettazione di Syqe Medical, con il progetto di inalatore utilizzato nella sperimentazione clinica.

"Il nostro motto a Syqe è "Non pensare. Stampa"". L'utilizzo della stampa 3D in tutta la fase di progettazione accelera il processo di riflessione e consente di arrivare più rapidamente al risultato finale".

Perry Davidson, Syqe Medical