Close

FATHOM

Agli esordi, i fattori chiave della stampa 3D erano la rapidità di prototipazione e la capacità di produrre parti caratterizzate da tempi e costi ridotti. Oggi la stampa 3D si è evoluta al punto che la personalizzazione delle parti dei componenti finali può guidare la produzione e le quantità delle parti possono essere scalate in base alle esigenze, rendendo finalmente possibile ridurre a zero il magazzino. FATHOM, un impianto di produzione avanzata con sede in California, a Oakland, ha iniziato a utilizzare la stampa 3D fin dalla sua apertura, nel 2008 e vede il potenziale illimitato della tecnologia additiva nello scardinare la catena di fornitura tradizionale.


Scarica

FATHOM, un impianto di produzione avanzato, utilizza la stampa 3D sin dagli esordi.

"Questo nuovo dimostratore ci consente di guardare al futuro, quando i nostri centri di produzione potrebbero somigliare a una farm di server di stampa 3D dotati soltanto di una serie di dimostratori 3D Continuous Build Stratasys. Questa è la direzione in cui stiamo andando, dal momento che la tecnologia FDM è eccezionale, sia dal punto di vista della progettazione che dei costi".

Rich Stump, FATHOM