Close

Riconosciuta come uno dei principali produttori di pneumatici del mondo e leader di tecnologia nel settore dell'automobile, Continental AG ha in realtà un catalogo di soluzioni ancora più ampio, che comprende componenti auto, connettività, guida automatizzata e servizi di mobilità, fornite attraverso la divisione Continental Engineering Services (CES). Con un modello di business unico che abbraccia l'intera catena di processo, dalla progettazione alla produzione, al collaudo e alla convalida, Continental fornisce soluzioni personalizzate per il suo ampio portafoglio clienti.

 

Parte del brand globale dell'azienda è il segmento delle soluzioni di prodotto all'interno di Continental Engineering Services (CES), una società a sé stante. CES è responsabile della produzione di componenti, prototipi e parti di piccole serie per clienti esterni, nonché di soluzioni interne per la linea di produzione Continental e i macchinari. Continental ha rafforzato la sua offerta di servizi e le capacità produttive con la creazione di un centro di competenza per la progettazione e la fabbricazione additiva (ADaM). Questo impianto all'avanguardia ospita alcune delle più avanzate tecnologie di fabbricazione additiva di livello industriale del mondo.

 

"Lavoriamo con la fabbricazione additiva dal 1996 affiancandola ai metodi di produzione tradizionali", spiega Stefan Kammann, Responsabile Campioni e Soluzioni Meccaniche di Continental Engineering Services. "Il nostro centro di competenza ADaM ci permette di integrare questa tecnologia in operazioni su scala molto più ampia, dalla progettazione alla postproduzione".

“La Fortus 450mc spicca tra le nostre dotazioni perché ci consente di accedere a materiali altamente specializzati come la resina ULTEM™ 9085 e l'ABS-ESD7, che ci permettono di soddisfare le più rigorose esigenze di applicazioni produttive del nostro stabilimento.”
Stefan Kammann Responsabile Campioni e Soluzioni Meccaniche di Continental Engineering Services
This X-ray guide is used to ensure automotive sensors are kept in place during production and to guarantee product repeatability. It is printed with ULTEM™ 9085 resin.
Questa guida a raggi X viene utilizzata per assicurare che i sensori auto restino in posizione durante la produzione, garantendo la ripetibilità del prodotto. È stampata con la resina ULTEM™ 9085.

Un mondo materiale

La punta di diamante delle risorse del centro ADaM di Continental è una stampante 3D Stratasys Fortus 450mc™ con tecnologia FDM® di livello industriale, usata per fabbricare parti di produzione, prototipi e, soprattutto, maschere e fissaggi per i macchinari della linea di produzione.

 

"Nel nostro centro di competenza selezioniamo accuratamente le tecnologie di fabbricazione additiva in base alla loro capacità di performance più elevata, in modo da poterle sfruttare nella più ampia gamma di applicazioni possibile", spiega Kammann. "La Fortus 450mc spicca tra le nostre dotazioni perché ci consente di accedere a materiali altamente specializzati come la resina ULTEM™ 9085 e l'ABS-ESD7, che ci permettono di soddisfare le più rigorose esigenze di applicazioni produttive del nostro stabilimento. Infatti, la Fortus 450mc è l'unica delle nostre stampanti 3D capace di realizzare in pochissimo tempo parti di produzione conformi ai requisiti ESD".

 

Secondo Kammann, la Fortus 450mc può produrre parti nel giro di poche ore, il che significa che il team di Continental può impostare i processi di stampa da eseguire durante la notte e disporre dei pezzi finiti la mattina seguente. Questo offre un'agilità di produzione molto superiore, soprattutto per quanto riguarda i pezzi di ricambio.

 

"Con la Fortus 450mc siamo in grado di fabbricare velocemente attrezzaggi di produzione e pezzi di ricambio in materiali termoplastici ad elevate prestazioni, che assicurano gli stessi risultati attesi da un prodotto equivalente realizzato con le tecniche tradizionali", sostiene Kammann. "In questo modo si evitano i lunghi tempi necessari per ottenere gli attrezzaggi di produzione realizzati in modo tradizionale, abbattendo gli alti costi derivanti dal fermo macchina in attesa dei pezzi di ricambio. Siamo quindi in grado di garantire una produzione continua e ridurre o azzerare i tempi morti".

This ESD-compliant auto display gluing jig printed with ABS-ESD7 material ensures safe handling around electronics.
Questa maschera di incollaggio per display auto conforme ai requisiti ESD, stampata con il materiale ABS-ESD7, garantisce una manipolazione sicura dei componenti elettronici.

ESD, fattore chiave

Per la produzione di parti e soluzioni per il settore automobilistico, il CES lavora con svariati componenti elettronici. Le proprietà statiche dissipative sono quindi fondamentali per tutte le superfici dei macchinari che entrano a contatto con tali componenti. In questo modo si assicura l'assenza di possibili scariche elettrostatiche che potrebbero danneggiarli, comprometterne le prestazioni o persino causare un'esplosione o un incendio. Continental produce internamente numerosi fissaggi e attrezzaggi utilizzando il materiale ABS-ESD7, che soddisfa i requisiti di protezione dalle scariche elettrostatiche per la manipolazione di parti elettroniche sensibili, offrendo al contempo durata e stabilità. Come spiega Kammann, questo è esemplificato dalla produzione di display per automobili. "Siamo in grado di stampare in 3D la maschera di incollaggio del display utilizzando il materiale ABS-ESD7, il che significa che disponiamo internamente di una soluzione veloce, sicura, conforme ai requisiti ESD e personalizzabile", afferma. "Questo non solo garantisce una produzione rapida e continua, ma dà anche prova della nostra continua ricerca della tecnologia migliore per dare risposta alle sfide produttive che ci troviamo ad affrontare". Integrando la Fortus 450mc all'interno del processo produttivo, Continental ha portato la fabbricazione di pezzi automobilistici a un livello superiore, usufruendo di un sistema di fabbricazione economico e di una rapida disponibilità di pezzi di alta qualità con le caratteristiche di materiale necessarie per soddisfare le esigenti richieste del settore. "La Fortus 450mc si è integrata perfettamente nelle nostre soluzioni di produzione e servizio", ha concluso. "Stiamo registrando una crescente domanda di parti stampate in 3D da parte dei clienti, quindi continueremo a esplorare modi nuovi per estendere ulteriormente l'uso di questa tecnologia all'interno della progettazione e della produzione per garantire l'ottimizzazione della nostra offerta di servizi".
Scarica il caso di studio
Scarica