Close

Volando alto con la fabbricazione additiva FDM per il settore dell'aviazione

Con sede nel Regno Unito, BAE Systems è un produttore leader nel settore aerospaziale, della difesa e della sicurezza, al servizio di clienti in più di 40 paesi. All'interno del gruppo aziendale, BAE Systems Air supporta le esigenze dei clienti del settore aereo in tutte le fasi del ciclo di vita: progettazione, sviluppo e produzione, fornitura del velivolo, addestramento, assistenza e manutenzione.

 

L'azienda ha utilizzato la fabbricazione additiva per diversi anni a sostegno dell'iniziativa "Fabbrica del futuro", progettata per sfruttare tecnologie rivoluzionarie e aprire la strada alle future operazioni di produzione e manutenzione di velivoli militari. Come pilastro fondamentale di questo concetto, a partire dal 2014 BAE Systems ha progressivamente installato quattro stampanti 3D Stratasys F900™ per produzioni su larga scala di qualità industriale presso lo stabilimento di Samlesbury trasformandone l'attività produttiva.

 

Fornita attraverso il partner locale di Stratasys, Laser Lines, questa serie di stampanti 3D con tecnologia FDM® è operativa 24 ore su 24 e viene utilizzata nell'ambito delle attività di terra degli aeromobili per un'ampia gamma di applicazioni, tra cui modelli spaziali e prototipi di verifica della progettazione, strumenti di supporto alla fabbricazione e parti finali di produzione.

 

"Il nostro programma 'La fabbrica del futuro' punta a guidare il futuro della produzione di aerei da combattimento con tecnologie dirompenti. La fabbricazione additiva FDM di Stratasys svolge un ruolo importante in questa iniziativa, perché ci aiuta a raggiungere i nostri obiettivi complessivi di riduzione dei costi e dei tempi di commercializzazione dei nuovi prodotti", ha spiegato Greg Flanagan, responsabile delle operazioni di fabbricazione additiva in BAE Systems Air.

 

"Verso la fine dell'anno scorso, abbiamo installato la nostra ultima stampante 3D F900 principalmente per accrescere la nostra capacità incrementando l'uso della tecnologia FDM, ma anche per sfruttare i continui progressi dei materiali che offrono vantaggi effettivi nelle applicazioni di attrezzaggio", ha aggiunto.

“La fabbricazione additiva con tecnologia FDM di Stratasys ci permette di trasformare molti dei nostri processi di produzione tradizionali, con una conseguente riduzione dei costi e tempi più rapidi per la commercializzazione di nuovi prodotti.”
Greg Flanagan, Responsabile delle operazioni di fabbricazione additiva, BAE Systems Air
Greg Flanagan, pictured with a 3D printed Typhoon cockpit floor cover, says that Stratasys FDM additive manufacturing helps BAE Systems meet its overall company objectives to reduce costs and time-to-market.
Greg Flanagan, nella foto con la copertura del pavimento della cabina di pilotaggio del Typhoon stampata in 3D, sostiene che la fabbricazione additiva di Stratasys FDM aiuta la BAE Systems a raggiungere gli obiettivi aziendali generali di riduzione dei costi e dei tempi di commercializzazione.

Riduzione dei costi e dei tempi di lavorazione degli attrezzaggi

Una delle sfide principali che BAE Systems si trova ad affrontare nei suoi programmi dimostrativi o nell'ambito dello sviluppo di prodotti futuri è l'elevato costo non ricorrente degli attrezzaggi per gli aerei. Tuttavia, afferma Flanagan, l'azienda ha scoperto che la tecnologia FDM offre l'opportunità di ridurre tali costi per i nuovi prodotti. Questo è particolarmente vero per gli utensili per la perforazione, gli attrezzi per la riparazione o altri strumenti di sviluppo che spesso sono necessari in piccole quantità.

 

"La fabbricazione additiva con tecnologia FDM di Stratasys ci permette di trasformare molti dei nostri processi di produzione tradizionali, con una conseguente riduzione dei costi e tempi più rapidi per la commercializzazione di nuovi prodotti", ha dichiarato.

 

“Le stampanti 3D F900 coprono le nostre necessità anche mentre noi dormiamo comodamente nei nostri letti e questo è senza dubbio un vantaggio significativo", ha aggiunto. "Con l'utilizzo di queste macchine nelle nostre operazioni, usufruiamo di una notevole riduzione dei costi e dei tempi di consegna rispetto ai metodi di produzione tradizionali".

 

La gamma di materiali termoplastici a elevate prestazioni disponibili per la F900 consente di sostituire gli utensili di produzione tradizionali, generalmente in metallo, con alternative stampate in 3D. L'azienda utilizza prevalentemente plastiche tecniche resistenti, come ASA e ABS, ma sta anche sperimentando l'uso di materiali in fibra di carbonio come il Nylon 12CF FDM®per soddisfare i requisiti di attrezzaggio.

Scarica il caso di studio
Scarica